Blog

Business

Come si diventa CEO?

Sans titre (28)

Come si diventa CEO?

Vuoi sapere come diventare un Amministratore Delegato (CEO)? Scoprilo in questo articolo del blog.

Che cos’è un amministratore delegato (CEO) e quali sono le sue responsabilità?

Il termine CEO è arrivato da tempo nei paesi di lingua tedesca e descrive una delle posizioni più alte dell’azienda. L’abbreviazione CEO sta per Chief Executive Officer e l’amministratore delegato è l’amministratore delegato o il presidente del consiglio di amministrazione della società. Dirige la direzione / consiglio di amministrazione, di solito composto da un dirigente o membro del consiglio, come il Chief Financial Officer (CFO), il Chief Operating Officer (COO), il Chief Marketing Officer (CMO), il Chief Sales Officer (CSO) e molti di più.

Non devi agire come CEO per un’azienda internazionale. L’amministratore delegato può anche essere l’amministratore delegato di una ditta individuale. Anche se sei un libero professionista o l’amministratore delegato di una società pubblica, puoi comunque essere indicato come amministratore delegato. Gli amministratori delegati sono solitamente le posizioni dirigenziali più pagate in un’azienda e non è facile raggiungere tale posizione o soddisfare la descrizione del lavoro. Per qualificarsi per questa posizione, sono necessarie conoscenze specialistiche ed esperienza in molte aree: gestione finanziaria, strategia di marketing, comportamento organizzativo e capacità di leadership. È anche importante capire come lavorare con altri leader all’interno e all’esterno dell’azienda. Se questo suona come qualcosa che vuoi fare o se stai pensando di assumere il ruolo di CEO, continua a leggere!

In Inghilterra e nel Commonwealth delle Nazioni, il termine MD o Managing Director è spesso usato per “manager” e non è altro che l’amministratore delegato. Tuttavia, negli Stati Uniti, MD o amministratore delegato si riferisce a varie posizioni all’interno dell’azienda. Lì puoi trovare solo amministratori delegati nei quadri intermedi.

Cosa guadagni come CEO?

La posizione di CEO è incomparabile con qualsiasi altro lavoro. Al contrario: in qualità di amministratore delegato, hai uno stretto legame con la tua azienda. Da un lato, hai molta libertà nella direzione dell’azienda. D’altra parte, sei fortemente dipendente dalla loro strategia e dalla situazione economica. Anche così, quasi sicuramente otterrai uno stipendio relativamente alto. Il CEO e altri manager sono tra le persone più pagate al mondo. Secondo lohnanalyse.ch , lo stipendio di un CEO in Svizzera nel 2021 è compreso tra CHF 6.067 e CHF 41.667 al mese.

Quali qualifiche chiave devo avere per diventare un CEO?

Per avere successo al vertice dell’azienda, devi avere alcune qualità chiave. La diligenza e l’impegno sono le cose più importanti, il successo a scuola e negli studi è il giusto inizio. Inoltre, dovresti anche prendere parte ad attività ed eventi pubblici per connetterti con altri dirigenti. Flessibilità e una forte personalità sono altre importanti priorità. Dovresti essere sempre aperto a nuove idee e conoscere le ultime tendenze e tecnologie.

In questo post, tratteremo alcune cose da tenere a mente mentre cerchi il lavoro dei tuoi sogni come CEO. Il nostro obiettivo non è spaventarti, ma piuttosto darti una panoramica di cosa significa diventare un CEO o CEO e, si spera, aiutarti a prendere la decisione migliore per te e la tua famiglia avendo quante più informazioni possibili.

Come plasmare il tuo percorso di carriera da CEO

Uno dei prerequisiti più importanti per lavorare come CEO in Svizzera o in Germania è avere una laurea o un istituto tecnico o avere una formazione pertinente e un’esperienza professionale pertinente con corsi di formazione manageriale e di leadership. Non esistono formule brevettate e nemmeno percorsi di carriera pianificati. Tuttavia, la ricerca attuale mostra che la maggior parte dei CEO di maggior successo nei paesi di lingua tedesca ha una laurea in giurisprudenza ed economia. Vi è anche un numero particolarmente elevato di amministratori delegati con titoli tecnici. In qualità di amministratore delegato, le opportunità di formazione continua sono pressoché illimitate. Gli esperti offrono corsi di formazione, seminari , ecc. per tutte le competenze chiave e le esigenze del lavoro del CEO. Dalla leadership alla finanza, alla negoziazione strategica e ai metodi di comunicazione, tutto è incluso qui.

Secondo un’analisi della Berlin School of Business and Innovation (www.berlinsbi.com), che ha analizzato 112 dirigenti di 22 start-up nei paesi di lingua tedesca, gli studi aziendali sono particolarmente apprezzati dai dirigenti. Inoltre, tre quarti dei membri del consiglio hanno maturato un’esperienza all’estero, che è diventata quasi lo standard in tempi di globalizzazione. Che si tratti di aziende IT, del settore tecnologico o dell’industria dei beni di consumo: nelle principali start-up tedesche, circa il 60% dei dirigenti ha conseguito una laurea in economia prima del successo aziendale.

Durante l’intera fase di formazione, ha senso affrontare i seguenti argomenti: strategia, leadership, performance, finanze, controllo, negoziazione, comunicazione, gestione dei conflitti.

Se sogni già di diventare CEO a scuola, dovresti prestare particolare attenzione alle seguenti materie: economia, diritto, matematica, inglese, tedesco.

Di quali competenze hai bisogno come CEO di un’azienda nei paesi di lingua tedesca?

Quali competenze dovresti avere se vuoi essere promosso un giorno al ruolo di CEO della tua azienda? Quali sono le sfide che devono affrontare coloro che aspirano a tale posizione? Infine, parleremo di cosa serve, da un punto di vista individuale, per raggiungere questo obiettivo.

In definitiva, in qualità di CEO, hai la responsabilità primaria per l’azienda o l’organizzazione che guidi e il CEO è sempre sotto sorveglianza. Dovresti essere caratterizzato da un alto livello di impegno e fiducia in se stessi nei confronti degli altri manager. In genere, per far crescere la tua attività, devi correre dei rischi mentre definisci e svolgi i tuoi ruoli e rimanere forte nel tuo processo decisionale.

Il know-how nella leadership e nella gestione fornisce le basi per questo. È necessario dimostrare capacità di leadership e lavoro di squadra ai dipendenti quando si lavora con altri manager dell’azienda. È anche importante essere in grado di comunicare in modo orientato agli obiettivi in una situazione e in modo orientato ai bisogni. L’internazionalizzazione del mercato del lavoro richiede anche un alto grado di flessibilità e disponibilità a viaggiare, incontrare partner e promuovere la propria azienda oltre confine.

Competenze che ogni CEO dovrebbe avere:

  • Per dare l’esempio alle persone in tempi difficili
  • delegare e fidarsi degli altri
  • avere un alto livello di autoconoscenza e umiltà
  • riconoscere i cambiamenti necessari e la volontà di reagire ad essi
  • scrivere, parlare e ascoltare in modo efficiente
  • parlare in pubblico
  • Riconoscere i modelli nei dati, valutare rischi e opportunità e risolvere i problemi in modo creativo
  • prendere decisioni in modo rapido e sicuro dopo aver soppesato tutte le informazioni rilevanti
  • lavorare con persone che non sono come te.
  • agire con decisione in situazioni difficili
  • Disponibilità ad accettare feedback dagli altri
  • affrontare l’ambiguità e l’incertezza.

Allo stesso tempo ci si aspetta che lui

  • ha conoscenza delle leggi pertinenti
  • Ha una comprensione dei rendiconti finanziari e della gestione del rischio
  • può formulare la sua visione e convertirla in risultati
  • sa delegare compiti e responsabilità e
  • può lavorare con persone non solo più istruite di lui, ma anche con dirigenti di alto livello, membri del consiglio di amministrazione, investitori, clienti, partner, venditori, nonché con dipendenti meno qualificati o nuovi.

Le trattative fanno parte della routine quotidiana dell’amministratore delegato. Le migliori condizioni sono quelle che capiscono quando è appropriato per te o la tua azienda negoziare con gli altri e avere un’idea di cosa aspettarsi dalle negoziazioni. oltre a sapere quando è il momento di scendere a compromessi in modo da poter raggiungere accordi vantaggiosi per entrambe le parti nel processo di negoziazione (cioè una situazione vantaggiosa per tutti) (ad esempio trattative salariali).

Altre importanti competenze trasversali

Esempi di come puoi usare le tue abilità trasversali al lavoro, comprese quelle comuni come empatia, creatività e persuasione , ma anche quelle insolite come l’ umorismo o la capacità di leggere il linguaggio del corpo o le espressioni delle persone (ad es. “leggere le persone”)

  • Gestione del tempo
  • Fidanzamento
  • flessibilità
  • Lavoro di squadra
  • Disponibilità ad assumersi responsabilità

Alcuni suggerimenti su cosa serve per avere successo con le tue abilità: tratti personali come perseveranza e intelligenza/conoscenza, tra gli altri; tratti sociali come la capacità di gestire efficacemente senza farsi prendere dalla politica o dai pettegolezzi d’ufficio; Competenze come una buona capacità di comunicazione scritta in modo che si possano articolare le idee abbastanza bene da essere ascoltate e capite da altre persone abbastanza facilmente da essere più propensi a crederci, piuttosto che comunicare semplicemente qualcosa di vago o poco chiaro.

Se vuoi diventare un CEO, dovresti celebrare i tuoi 10 più grandi successi

“Fai del bene e parlane”: questo vale anche qui. Annota ogni successo che hai avuto in passato e pensa a quali successi sono stati associati ad alto rischio e quali sono stati facili da raggiungere.

Documenta anche ciò che stai facendo per continuare ad avere successo, riconosci i tuoi errori e pensa a quanto avrebbe potuto essere diverso.

Puoi elencare l’elenco dei successi in diverse aree o concentrarti sui 10 maggiori successi nel lavoro.

Gli errori più comuni commessi dai CEO e dai loro team

Il modo migliore per evitare il fallimento è evitare gli errori più comuni commessi dai CEO e dai loro team:

  • Errore nella selezione dei dipendenti
  • errore di comunicazione
  • Obiettivi poco chiari del CEO
  • Dipendenti oberati di lavoro e frustrati
  • Conflitto CEO con altri team dell’azienda
  • mancanza di concentrazione sul core business
  • Passaggio da un manager all’altro
  • Trovare un equilibrio tra sicurezza e innovazione
  • Osservanza/vita della cultura aziendale
  • troppa fissazione sul passato
  • Incapacità di assumersi la responsabilità dei propri errori
  • Delega ad altri delle funzioni del CEO
  • Le squadre sono trascurate e viste come un mezzo per un fine
  • Il CEO è insoddisfatto dello status quo
  • Il CEO fornisce un feedback scarso (o del tutto assente) e non risolve i conflitti in modo proattivo sul posto
  • Azione incoerente in situazioni di crisi.

A cosa dovresti prestare attenzione quando fai domanda per la posizione di CEO?

Preparazione! Essere preparato. Fai ricerche sulle aziende che potrebbero voler assumere qualcuno per questa posizione in quanto ciò evidenzierà i punti di forza dei candidati e li renderà più competitivi con gli altri candidati. Avere un’esperienza e un successo rilevanti nella loro posizione attuale può servire come prova che riescono dove gli altri falliscono.

Ogni decisione è piena di incertezze, ma ci sono alcune linee guida generali per una candidatura di successo. In primo luogo, devi conoscere i tuoi punti di forza e di debolezza e quelli di altri potenziali candidati; In secondo luogo, è importante non solo preoccuparsi di questo In terzo luogo, la ricerca sui leader aziendali del passato può far luce su come questo nuovo ruolo potrebbe svolgere in punti specifici durante l’implementazione, sia nel bene che nel male!

Discorsi TED che ti prepareranno per il lavoro come CEO

Il modo migliore per imparare dalle esperienze di altri CEO di successo: cosa rende un buon manager? Questi TED Talks offrono approcci sorprendenti e sfumati per ispirare e consentire agli altri di dare il meglio di sé. Ecco una selezione:

  • Quello che serve per essere un grande leader , Roselinde Torres (Boston Consulting Group) riporta da uno studio su 4.000 aziende ciò che rende buoni leader.
  • Perché i buoni leader ti danno sicurezza , per Simon Sinek è qualcuno che dà sicurezza ai suoi dipendenti attraverso la fiducia, soprattutto nelle fasi di trasformazione.
  • Leadership quotidiana , Drew Dudley, in questo esilarante discorso, Drew Dudley invita tutti noi a celebrare la leadership come l’atto quotidiano per migliorare la vita di qualcun altro.Perché dovresti essere un buon leader

Formazione continua in leadership e management con la qualifica “Diploma, management specialist” dell’Associazione Svizzera per la Formazione alla Leadership (SVF)

Ad esempio, se hai completato l’istruzione di base e hai diversi anni di esperienza professionale nel mondo degli affari o dell’amministrazione, ti stai chiedendo come puoi prepararti per i tuoi compiti di gestione desiderati, quindi corsi di formazione manageriale e di leadership mirati per prepararti a una posizione dirigenziale sono i metodo di scelta. I dirigenti affermati che desiderano aggiornare le proprie capacità di leadership e adattarle alle nuove condizioni sono anche adatti ai corsi di formazione sulla leadership e sulla gestione .

Forse hai assunto di recente un ruolo dirigenziale e ti senti ancora insicuro nel nuovo terreno? Anche allora, è una buona idea sviluppare ulteriormente il tuo ruolo di leadership e le tue capacità di leadership in modo mirato.

I corsi di leadership e gestione trasmettono il know-how e le competenze pertinenti per manager potenziali ed esperti.
Oltre alle basi della leadership, svilupperai personalmente attraverso il coaching di formatori e lo scambio di esperienze con altri manager.
L’ulteriore formazione può essere conclusa con un certificato dell’Associazione Svizzera per la Formazione alla Leadership (SVF).
Il diploma di specialista in gestione riconosciuto a livello federale si ottiene se si dispone di entrambi i certificati SVF – leadership e management.

Puoi trovare una panoramica dei prossimi corsi di formazione qui .

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.