Blog

Business

Gestione dei conflitti: prevenire e gestire con successo i conflitti

Sans titre (23)

Gestione dei conflitti: prevenire e gestire con successo i conflitti

Ovunque le persone lavorino insieme, i conflitti sono inevitabili. Tuttavia, se questi persistono nella vita lavorativa di un’organizzazione per un periodo di tempo più lungo, il team può rallentare le sue prestazioni. Con una buona gestione dei conflitti, tuttavia, i manager possono contrastarlo in modo mirato.

Che cos’è la gestione dei conflitti? Una definizione.

Lo scopo della gestione dei conflitti è prevenire la diffusione e l’escalation dei conflitti. Chiunque comprenda una buona gestione dei conflitti come leader o manager conosce le tecniche essenziali che portano a non consentire mai l’escalation dei conflitti all’interno di un’azienda. A tal fine, il manager media, ad esempio, tra le parti in causa e lavora con loro per trovare un compromesso che tutti possano accettare.

#2 Gestione del personale

L’intera faccenda ha uno sfondo importante. Perché nel lungo periodo i conflitti e le controversie tra colleghi o team hanno un impatto negativo sul successo dell’azienda:

1. I colleghi possono essere così distratti dal loro lavoro effettivo da non poter più concentrarsi adeguatamente su di esso. Di conseguenza, le loro prestazioni diminuiscono.

2. Nel peggiore dei casi, incidono anche sulla salute dei lavoratori. Portano a casa le discussioni, non riescono più a staccare la spina o possono persino deprimersi. Ciò può provocare assenteismo significativo a causa di malattia.

2. Nel peggiore dei casi, incidono anche sulla salute dei lavoratori. Portano a casa le discussioni, non riescono più a staccare la spina o possono persino deprimersi. Ciò può provocare assenteismo significativo a causa di malattia.

3. Hanno anche un effetto negativo sull’atmosfera di lavoro, che può portare a maggiori fluttuazioni all’interno della forza lavoro.

4. Allo stesso tempo, l’attrattiva dell’azienda per i nuovi dipendenti diminuisce. Perché nell’era digitale, la notizia di un’atmosfera lavorativa negativa si diffonde rapidamente, ad esempio attraverso le piattaforme di valutazione dei datori di lavoro, e danneggia l’immagine dell’azienda.

5. Ultimo ma non meno importante: i clienti notano anche le controversie interne, si sentono a disagio e si allontanano più rapidamente.

Per tutti questi motivi, è essenziale risolvere i conflitti nel modo più sostenibile possibile. Si tratta di consentire ai manager con le conoscenze necessarie di riconoscere e risolvere le controversie e le tensioni nei loro dipartimenti e team il prima possibile. La grande domanda è: come? Non preoccuparti! C’è una soluzione per questo! I leader possono svolgere questo importante compito in un corso di formazione su misura sull’argomento gestione dei conflitti imparare.

#3 Gestione del cambiamento

Qui imparano, ad esempio, a distinguere tra diversi tipi di conflitto. Ad esempio, ci sono conflitti di fatto che derivano da opinioni e punti di vista diversi.

Altre forme di conflitto compaiono nei seguenti ambiti della vita:

  • Relazioni: sorgono quando la chimica tra i dipendenti non è giusta.
  • Comunicazione: spesso si basano su malintesi: i colleghi intendono la stessa cosa, ma parlano tra loro.
  • Distribuzione: a volte sorgono controversie all’interno di un dipartimento o tra dipartimenti in tali casi in cui è in discussione la distribuzione del budget dell’azienda.
  • Valori: si tratta di conflitti tra dipendenti che sorgono a causa di valori e morali diversi.
    Potere: si verifica quando due dipendenti discutono, ad esempio, di una posizione dirigenziale vacante.

4 La comunicazione nella gestione delle risorse umane

Ma come possono i manager nel mondo del lavoro quotidiano affrontare ora un conflitto esistente? Soprattutto, è importante analizzare prima le controversie: che tipo di conflitto è? In questo modo, è possibile selezionare con precisione la giusta linea d’azione per risolvere la controversia.

Opzioni di intervento: semplici conflitti di comunicazione possono, ad esempio, essere risolti in una conversazione di mediazione. Qui il manager appare come una persona neutrale e media tra le parti in conflitto. È importante durante l’attuazione rimanere obiettivi e non fare alcun rimprovero personale.

La gestione dei conflitti nelle relazioni, invece, può essere implementata, ad esempio, utilizzando strumenti speciali come i giochi di ruolo. Come promemoria: questi conflitti sorgono spesso perché i dipendenti non possono classificare e comprendere le dichiarazioni e le azioni di altri colleghi. In un gioco di ruolo puoi metterti nei panni dell’altro e conoscerlo e capirlo meglio. Questo li avvicina. Ma ci sono molti altri metodi di risoluzione dei conflitti che uno Formazione alla leadership essere tematizzato.

5 Tecniche di presentazione

L’arte più alta della gestione dei conflitti, tuttavia, è non lasciare che i conflitti sorgano in primo luogo. Nella formazione alla leadership e alla gestione , i dirigenti imparano a riconoscere un argomento incipiente in una fase iniziale e a prevenirlo prima che si creino stati d’animo negativi in azienda. In questo contesto, è particolarmente importante avere una buona cultura della comunicazione tra il manager e il suo team.

Chiunque richieda regolarmente feedback e domande su come stanno i singoli membri del team riconoscerà presto quando le nuvole scure si accumulano all’orizzonte. Inoltre, i dipendenti dovrebbero avere l’opportunità di esprimere la propria opinione in modo aperto e onesto nei normali colloqui individuali. In questo modo, le controversie latenti vengono alla luce presto e possono essere risolte rapidamente.

# 6 Autogestione

Il conflitto è una parte naturale della vita. È inevitabile che incontreremo conflitti ed è importante sapere come gestire questo processo in modo efficace. Il coaching del conflitto, noto anche come mediazione, è una forma di implementazione che aiuta le persone partecipanti a trovare un terreno comune. Il coaching sui conflitti può essere utilizzato per aiutare le persone in diversi contesti e situazioni, ad es. B. nelle controversie sul lavoro o in famiglia.

Gli specialisti della mediazione aziendale con competenze di mediazione sono formati in tecniche di comunicazione e conoscenze psicologiche al fine di trovare soluzioni nella gestione dei conflitti con l’intelligenza emotiva. Usano una varietà di metodi di comunicazione, tra cui il dialogo, l’ascolto, l’esplorazione di percezioni e sentimenti sulla situazione, la ricerca di soluzioni e capacità di risoluzione dei problemi insieme per concludere pacificamente la discussione. Si tratta di come andare d’accordo con le controversie affrontate tra i dipendenti sul posto di lavoro o le questioni con i membri del team per completare efficacemente le attività nel migliore interesse dell’azienda.

Il coaching/mediazione dei conflitti può facilitare le conversazioni difficili sul lavoro al fine di raggiungere soluzioni e trovare un terreno comune. I seguenti cinque passaggi descrivono come gestire bene i conflitti.

  1. Chiarire gli interessi e il problema in questione.
    Ascolta attentamente.
  2. Metti in chiaro le tue esigenze
  3. Sii di mentalità aperta e flessibile
  4. Considera tutte le opzioni prima di prendere una decisione.

#7 La leadership della squadra.

Se i manager prendono tutto questo a cuore, gli effetti positivi di una buona gestione dei conflitti non tarderanno ad arrivare.

Ciò comprende:

  • Una migliore atmosfera di lavoro
  • Una maggiore efficienza
  • Una maggiore fedeltà dei dipendenti
  • Maggiore attrattività del datore di lavoro
  • Giorni di malattia bassi per i dipendenti
  • Migliori risultati aziendali

Quindi cosa potrebbe esserci di più ovvio che trattare con metodi di gestione dei conflitti? Perché le aziende che consentono di utilizzare la competenza sui conflitti per risolvere i conflitti in modo tale che non rimangano perdenti sono sempre sulla strada vincente. Per inciso, questo vale non solo per le differenze di opinione con i dipendenti, ma anche con fornitori, partner o clienti. Anche qui una buona gestione dei conflitti può fare miracoli.

#2 Più indipendente dal tempo e dal luogo

La formazione avanzata “Gestione dei conflitti” è uno dei componenti / moduli principali e delle offerte di formazione alla leadership e corsi con il diploma di Leadership e Management dell’Associazione svizzera per la formazione alla leadership (SVF) e il “Certificato di studi avanzati (CAS)”. Per CAS si intende un corso di perfezionamento all’interno e all’esterno di un Master of Advanced (MAS) presso un’università svizzera o un’università di scienze applicate. Un corso CAS, come CAS Conflict Management, noto anche come corso di certificazione, tratta in dettaglio un argomento specifico, dura tra 1/2-1 anno e i partecipanti acquisiscono le competenze necessarie per la risoluzione dei conflitti nelle organizzazioni in diverse forme di insegnamento , come l’apprendimento online, apprendimento misto , presenza).

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.