Blog

Business

Tutto su Kaizen Management – Metodologia Lean

Sans titre (43)

Tutto su Kaizen Management – Metodologia Lean

L’approccio manageriale Kaizen, menzionato per la prima volta in Giappone negli anni ’50 e reso popolare in Occidente a metà degli anni ’80, è rilevante oggi come allora ed è applicato in tutti i tipi di discipline gestionali, come la ricerca sull’innovazione: sviluppato nel 2020 dr Volker Doberanzke della ZBW –
Leibniz Center for Economics un approccio strategico per stabilire un processo di innovazione continua nelle aziende di medie dimensioni

Cos’è Kaizen?

Kaizen è un termine giapponese: kai significa “miglioramento” e zen significa “bene”, che si traduce in “miglioramento continuo”. In parole povere significa cambiare in meglio o può anche significare miglioramento. Più in particolare, significa miglioramento continuo, personale o magari nell’ambiente di lavoro.

Kaizen si occupa principalmente della vita lavorativa, dove rappresenta anche un concetto di gestione. Così Kaizen può essere definito come un controllo statistico di processo utilizzato per migliorare la qualità in ogni aspetto dell’azienda.

Si applica anche a processi come gli acquisti e la logistica, che sono integrati nella catena di approvvigionamento oltre i confini dell’organizzazione.

Kaizen porta a continui piccoli miglioramenti in tutta l’organizzazione. Punta al successo dell’azienda. Kaizen non si concentra solo sull’area di produzione, ma include anche tutti gli altri dipartimenti e l’implementazione.

Gli strumenti Kaizen non sono responsabilità di nessuna singola persona. Colpisce ogni membro che è direttamente collegato all’organizzazione. Ogni individuo, indipendentemente dalla propria funzione o livello gerarchico, contribuisce apportando piccoli miglioramenti e modifiche all’intero sistema.

Storia dei metodi Kaizen

La storia del metodo Kaizen inizia dopo la seconda guerra mondiale, quando Toyota introdusse per la prima volta i cerchi della qualità nel suo processo di produzione. Questa introduzione ha influenzato gli uomini d’affari americani. Ma cosa significa un cerchio di qualità?

Un circolo della qualità è costituito da lavoratori che svolgono regolarmente lo stesso lavoro o un lavoro simile e analizzano e risolvono i problemi legati al lavoro. Questo concetto è diventato popolare in Giappone negli anni ’50. Oggi continua ad esistere sotto forma di gruppo Kaizen. Masaaki Imai ha fatto conoscere il termine Kaizen in tutto il mondo. Masakiyamai è un teorico organizzativo e consulente di gestione giapponese specializzato in gestione della qualità.

Il metodo Kaizen divenne particolarmente noto in Occidente nel 1986 da Masaaki Imai . Ha fondato il gruppo di consulenza Kaizen KICG, che ha aiutato le aziende occidentali ad adottare i sistemi e gli strumenti Kaizen. Oggi il metodo Kaizen è riconosciuto in tutto il mondo come uno dei pilastri più importanti per il successo pratico a lungo termine di un’organizzazione.

Dall’introduzione di questo termine come approccio sistematico a un processo di miglioramento, le aziende che utilizzano il metodo Kaizen hanno costantemente ottenuto risultati migliori. I giapponesi ritengono che molti piccoli e continui cambiamenti nel sistema e nelle politiche producano risultati più efficaci di pochi grandi cambiamenti.

Il doppio significato di Kaizen

Uno dei maggiori vantaggi di Kaizen è la sua duplice natura. Puoi vederlo come una combinazione di filosofia e piano.

Kaizen come piano d’azione

Primo, Kaizen è un piano d’azione. Si tratta in pratica di organizzare eventi incentrati sul miglioramento di aree specifiche all’interno dell’azienda. I team di dipendenti a tutti i livelli dell’azienda sono coinvolti in questi eventi. Kaizen si concentra sul miglioramento di aree specifiche della produzione. A tal fine Kaizen coinvolge i dipendenti nella produzione e ne ottiene direttamente il parere anche nella pratica. Quindi vari piani o accordi possono anche provenire da queste persone.

Kaizen lavora anche di pari passo con il lavoro standardizzato. Le attività standardizzate catturano le migliori pratiche correnti per un processo e Kaizen mira a trovare miglioramenti a tali processi.

Kaizen come filosofia

Kaizen è un processo di miglioramento continuo della produttività considerato come un processo graduale e matematico e si concentra su tutti gli ambiti della vita come un processo di miglioramento continuo. Kaizen è un termine giapponese che significa cambiamento in meglio. Si tratta di una cultura in cui tutti i dipendenti presentano e attuano attivamente suggerimenti per il miglioramento dell’azienda. Nelle organizzazioni veramente snelle, diventa una mentalità naturale sia per i leader che per le persone nelle operazioni.

Kaizen è diventato la fonte di pensiero sia per i manager che per i dipendenti delle aziende. Questa filosofia li guida al miglioramento continuo.

Caratteristiche principali del know-how Kaizen

I giapponesi tradizionali seguivano cinque principi di base, tra cui:

  • Lavoro di squadra
  • disciplina personale
  • morale migliorato
  • qualità
  • suggerimenti per un miglioramento

A causa di questi cinque aspetti, Kaizen è ora parte integrante di ogni organizzazione. Le caratteristiche più importanti sono descritte di seguito:

In primo luogo, il miglioramento attraverso Kaizen si basa principalmente su un gran numero di piccoli cambiamenti e non su un grande sviluppo allo stesso tempo.

Dal momento che Kaizen prende le idee degli stessi dipendenti, è meno probabile che siano radicalmente diverse. Ti porta dallo stato attuale esistente allo stato di destinazione definito che ti aspetti.

Poiché Kaizen coinvolge ogni dipendente sul posto di lavoro e in ufficio, incoraggia i dipendenti ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni e può aiutarli a lavorare come una squadra. Ciò migliora la motivazione dei dipendenti.

Perché è richiesto Kaizen?

Tipicamente, in pratica, Kaizen si basa su collaborazione, impegno e attitudine ed è più una filosofia di lavoro che uno strumento specifico. Il suo approccio può essere trovato in molte delle diverse metodologie per il miglioramento dei processi. Quando applicato, tutti i dipendenti sono responsabili dell’identificazione di modifiche, lacune e inefficienze. Tutti a ogni livello di un’azienda danno suggerimenti su dove può avvenire il miglioramento. La metodologia Kaizen mira principalmente a migliorare l’efficacia del prodotto, la sicurezza e la riduzione dei rifiuti, e c’è molto di più da guadagnare adottando questo approccio. L’introduzione nella vostra azienda offre molti vantaggi:

cultura organizzativa

Questo sistema di valori condivisi, convinzioni e ipotesi determina il modo in cui gli individui si comportano in un’organizzazione.

risorse umane

Queste sono le persone che compongono la forza lavoro di un’azienda o di un settore.

Riduce gli sprechi

Questo viene utilizzato in modo più efficiente rispetto alle competenze dei nostri dipendenti. Questi professionisti si concentrano principalmente sulla riduzione al minimo degli sprechi.

soddisfazione delle persone

Le persone sono più felici perché i professionisti hanno un impatto diretto sul modo in cui le cose vengono fatte. Colpiscono direttamente le persone soddisfacendo i loro bisogni.

Coinvolgimento migliorato

I membri del team sono inclini a impegnarsi nel lavoro giusto se continuano a farlo. Anche la devozione a questo aumenta.

Risoluzione dei problemi

Il tuo compito principale è ridurre al minimo i problemi e massimizzare l’efficienza dei processi. Quindi guardi i processi e inizi a risolvere i problemi continuamente.

suggerimenti per un miglioramento

Fornire metodi per migliorare le aziende arriva dopo aver conosciuto i vantaggi di Kaizen.

I 10 principi del Kaizen

Kaizen segue i 10 Principi Kaizen. Seguendo queste regole, puoi assicurarti che la tua azienda migliori costantemente, cresca più velocemente e crei una fiorente cultura del posto di lavoro. Ora discutiamo di questi principi.

  1. Continua a migliorare tutto
    La stessa parola Kaizen significa miglioramento continuo ed è quindi il primo principio di Kaizen. Significa che tutto deve essere continuamente migliorato.
  2. Abolizione di concetti vecchi e tradizionali
    Applicare metodi vecchi e tradizionali alle tendenze attuali non può portare i risultati sperati, quindi è meglio adattarsi alle nuove tecnologie eliminando quelle vecchie.
  3. Vedi sprechi e problemi come un’opportunità
    Questa è la più grande opportunità per te e la tua azienda. Più problemi vedi, più idee puoi avere. Puoi sempre trasformare i rifiuti in oro se vuoi essere prezioso per la tua azienda, società, famiglia, ecc. Devi risolvere i problemi, sistemare le cose e creare valore.
  4. Se qualcosa va storto, correggilo
    Detto questo, se ritieni che un processo non stia andando bene, non ucciderlo. Basta cambiare l’approccio e risolverlo.
  5. Consenti a tutti di partecipare alla risoluzione dei problemi.
    Una sola persona potrebbe non essere in grado di dare un valido suggerimento per risolvere il problema. Ecco perché è meglio coinvolgere più professionisti nella discussione. Questo ti darà una varietà di tecniche appropriate per la risoluzione dei problemi.
  6. Sii trasparente
    Essere trasparenti significa mostrare agli altri dipendenti cosa stai facendo e far conoscere a tutti le tue attività quotidiane. Questo è lo standard con cui misuriamo noi stessi. Ottenere le opinioni di più persone, inclusi più professionisti, quando si implementano le decisioni ti aiuterà a prendere le decisioni giuste.

Migliori Pratiche di Kaizen

Le migliori pratiche di gestione Kaizen ti daranno un vantaggio significativo nella tua attività. I due fattori critici nell’economia odierna sono operazioni snelle e miglioramento continuo. Un altro componente importante è consentire ai dipendenti di partecipare alla ricerca di opportunità di miglioramento e alla ricerca di soluzioni.

La cultura Kaizen è una cultura del successo

Kaizen consente di implementare rapidamente le modifiche e creare così una dinamica che viene trasferita al progetto successivo. Mantiene anche alti i livelli di energia, il che a sua volta porta a un maggiore coinvolgimento dei dipendenti. Questi cambiamenti costituiscono i mattoni per una cultura del miglioramento continuo con l’obiettivo di una perfezione costante.

Garantire che ogni dipendente sia coinvolto nel processo decisionale

Kaizen è un metodo di miglioramento che coinvolge ogni dipendente nel lavoro, perché i dipendenti sono la tua più grande risorsa di idee e competenze, ma credono che la loro voce non venga ascoltata. La gestione del Kaizen coinvolge anche i datori di lavoro nell’identificazione e nell’attuazione della gestione delle idee. Vedere la loro posizione in azienda convalidata dà loro la fiducia e la motivazione per continuare a cercare modi per migliorare.

Kaizen è una politica migliore

Il management di Kaizen crede che ogni aspetto di un’azienda (dipendenti, clienti, prodotti, concorrenza, ecc.) possa essere migliorato. Come accennato, anche i dipendenti sono incoraggiati a rivedere le politiche e le pratiche esistenti. Quindi è meglio non pensare ai motivi per cui qualcosa non può essere fatto.

Basta ignorare le limitazioni convenzionali e scoprire come si può fare.

Eliminazione dei rifiuti in qualsiasi forma

Secondo la filosofia Kaizen, i rifiuti influiscono su tutte le risorse. Una risorsa che non può mai essere reintegrata è il tempo. Pertanto, ogni misura dovrebbe portare un certo valore aggiunto per l’azienda. Inoltre, i dipendenti dovrebbero essere incoraggiati a cercare modi per aumentare l’efficienza e ridurre gli sprechi.

Un luogo di lavoro dovrebbe essere progettato in modo tale che non vengano presi provvedimenti inutili.

Non ignorare mai i piccoli cambiamenti

Un approccio migliore porta a risultati migliori. Pertanto, l’approccio cambia a piccoli passi. I ricercatori affermano che se si migliora solo dell’1% ogni giorno per un anno, si è 37 volte meglio di quando si è iniziato a convalidare e implementare piccole modifiche. Ciò può aumentare la velocità del miglioramento e anche ridurre la pressione e il rischio di attuare un cambiamento importante.

Non concentrarti sull’obiettivo, concentrati sul processo

Kaizen si basa su una filosofia di miglioramento piccolo, incrementale e continuo. Quando questo stile è pienamente operativo, crea un ciclo autosufficiente di possibilità e soluzioni. Mira inoltre a ridurre lo spreco di tempo, denaro e altre risorse. La gestione orientata agli obiettivi si concentra principalmente sul controllo delle azioni, che funziona meno bene. Kaizen, d’altra parte, è molto flessibile e adattabile. Soddisfa un numero predefinito e migliora continuamente ogni termine. Kaizen tiene anche d’occhio il quadro generale. La gestione orientata agli obiettivi, d’altra parte, è più orientata verso obiettivi a breve termine.

Eseguire un lavoro standardizzato

Affinché i miglioramenti durino, devono essere standardizzati e ripetibili. La standardizzazione del lavoro è fondamentale per il principio Kaizen in quanto crea una base per il miglioramento. In primo luogo, vengono apportati miglioramenti a un processo, quindi viene documentato il nuovo lavoro standard per mantenere i miglioramenti e quindi viene creata una nuova linea di base. Il lavoro standard riduce anche la variabilità e i processi e promuove la disciplina che è essenziale per gli sforzi di miglioramento continuo.

imporre miglioramenti

L’applicazione delle modifiche apportate ai processi è molto importante per i miglioramenti apportati. Il metodo finale per farlo è documentare i miglioramenti che assicurano che il tuo lavoro standard sia aggiornato. E istruire i dipendenti sulle nuove pratiche può aiutare a mantenere i progressi che hai fatto nei tuoi sforzi di miglioramento continuo.

Ora che abbiamo appreso i 10 Principi Kaizen, parliamo dei diversi tipi di Kaizen.

Tipi di Kaizen

Kaizen viene introdotto in un’organizzazione per avere maggiori possibilità di realizzare tutti i principi di cui sopra. Ci sono tipi, alcuni sono orientati a obiettivi a breve termine, altri a lungo termine. Ora discutiamo di questi metodi Kaizen:

punto kaizen

Questo è uno dei metodi Kaizen più comunemente usati. È un approccio molto rapido che può essere implementato senza molta pianificazione. Il termine point kaizen è spesso associato a eventi discreti in un dipartimento o in un’azienda.

Non appena qualcosa è rotto o sbagliato, è possibile intraprendere un’azione rapida e immediata per risolvere i problemi. Queste azioni possono essere isolate e facili da implementare, ma possono avere un impatto importante sulla produttività del sistema. A volte il kaizen in un’area può ridurre l’utilità del punto kaizen in un’altra area. Un esempio di azione selettiva potrebbe essere un’ispezione dell’officina medica da parte di un supervisore. Trova materiale difettoso o altri piccoli problemi e chiede al proprietario del negozio di fare un rapido kaizen a 5 vie per risolvere quei problemi.

Linea Kaizen

Questa filosofia di lavoro è solitamente indicata come la propagazione del Lean da un punto, cioè si riferisce all’applicazione delle tecniche Lean ad entrambe le aree dell’organizzazione e alla formazione di una linea tra le due. Ad esempio, in pratica si può applicare ad un punto ed anche ad un altro processo, questi due punti rappresentano una linea kaizen, ad es. B. Un evento Kaizen a breve termine che viene svolto nel dipartimento di pianificazione dell’organizzazione e un altro punto che viene applicato nel dipartimento di approvvigionamento.

Sistema Kaizen

System Kaizen risolve i problemi a livello di sistema in un’organizzazione. È uno dei metodi di pianificazione strategica di livello superiore. Viene utilizzato per sviluppare una visione per il futuro dell’intera organizzazione. Lo stato fa leva su concetti come B. le mappe del flusso di valore, portano ad alcuni eventi kaizen pianificati per un lungo periodo di tempo.

Ciò è in contrasto con il kaizen puntuale, che risulta dall’identificazione di un piccolo problema che viene risolto in un breve periodo di tempo.

Dadi Kaizen

Cube kaizen si riferisce a una situazione in cui tutti i punti dei piani sono collegati, che di solito sembra un cubo. Non c’è interruzione tra i processi. Questo può portare a processi snelli in tutta l’organizzazione. Vengono apportati miglioramenti in tutte le aree dell’organizzazione. A partire dai flussi su e giù, attraverso l’intera organizzazione fino ai fornitori, ai clienti e ai prodotti. Ciò potrebbe richiedere alcune modifiche ai processi aziendali standard.

Fasi di implementazione Kaizen

  • identificazione dei problemi
  • raccogliere i fatti
  • Analizzare il sistema (analisi)
  • Provare nuovi metodi
  • Implementazione.

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.