In che modo le aziende svizzere gestiscono l’imminente aumento di lacune nelle conoscenze?

Le competenze cambiano – sempre più rapidamente

Oggi il singolo dipendente assume responsabilità sempre più strategiche. È come se oggi decine di manager fossero seduti fianco a fianco all’interno di un dipartimento. Ognuno è un esperto del proprio settore. Ciascuno integra quello dell’altro con la propria esperienza e solo quando il talento si unisce fa emergere qualcosa di nuovo.

L’aumento della gig economy

Più progredisce la divisione del lavoro tra uomo, macchina e algoritmo, più compiti ridondanti vengono eliminati. Di conseguenza, i dipendenti si concentrano di più sulla risoluzione di problemi molto complessi nella loro vita quotidiana. Ciò richiede nuove conoscenze specialistiche altamente specifiche. Secondo il “Future of Jobs Report 2018” del World Economic Forum, già nel 2022 ci sarà un cambiamento nel contenuto del lavoro di dimensioni senza precedenti. Le competenze che sono ancora molto richieste oggi saranno obsolete già domani.

In tutto il mondo vengono creati almeno 133 milioni di nuovi settori di attività e posti di lavoro

Almeno 133 milioni di settori di attività e posti di lavoro saranno creati in tutto il mondo come risultato di questo slittamento delle conoscenze. Allo stesso tempo, altrettanti profili lavorativi più semplici andranno a scomparire. Quindi la linea di fondo è che ci saranno ancora posti di lavoro per ognuno di noi tra pochi anni ma nuove competenze saranno richieste per svolgerlo. Dobbiamo essere preparati al fatto che a un certo punto il campo di attività che abbiamo svolto un anno fa non ha più nulla a che fare con le aree di contenuto di cui ci occupiamo oggi. E continuerà così.

Conclusione: se non tieni il passo, se non impari costantemente e non ti lasci coinvolgere in cose nuove, perdi. Una volta che sorgeranno deficit di conoscenza, sarà sempre più difficile colmarli.

Mancanza di talenti – il fenomeno colpisce anche la Svizzera

Questo non è un problema che riguarda solo i per i dipendenti, ma anche per i datori di lavoro, perché a un certo punto i risultati del lavoro risentono delle lacune nelle competenze. In passato, le aziende avevano una soluzione rapida a questo: cercavano semplicemente nuovi dipendenti e si separavano dai vecchi. Ma questo piano non funziona più. La popolazione sta invecchiando e le aziende sono alla ricerca di giovani talenti. Per fare un confronto: mentre nel 2015 il 62% della popolazione svizzera aveva un’età compresa tra i 20 e i 64 anni, è probabile che la percentuale di uomini e donne in grado di lavorare scenderà al 56% entro il 2035. E le aziende hanno già difficoltà a reclutare specialisti qualificati.

Istruzione e formazione dei dipendenti attuali

Quindi i leader aziendali hanno solo un’opzione per compensare i potenziali deficit di conoscenza: devono investire nell’istruzione e della formazione continua dei loro attuali dipendenti. La riqualificazione è all’ordine del giorno. Questo è l’unico modo per mantenere aggiornato il know-how in azienda. È tanto più sorprendente che le offerte di riqualificazione non siano ancora incluse nelle strategie di business della maggior parte delle aziende. Secondo il “Future of Jobs Report 2018”, tre quarti dei datori di lavoro in Svizzera intendono colmare l’attuale deficit di competenze dei propri dipendenti attraverso la riqualificazione. Tuttavia, in molti casi non è stata ancora delineata la via da seguire.

Oggi ci sono così tante opportunità per formare i tuoi dipendenti. Si va dai metodi della vecchia scuola agli strumenti all’avanguardia. Questi ultimi sono generalmente implementati rapidamente, facili da usare e soddisfano un’ampia varietà di esigenze di apprendimento. La cosa importante è: dovresti essere consapevole che l’ulteriore formazione dei tuoi dipendenti non dovrebbe più apparire nella tua lista di priorità solo come un nice-to.have. È un must. Questo è l’unico modo in cui possono padroneggiare l’imminente cambiamento culturale. Maggiori informazioni su questo nel prossimo post del blog.

Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito web. Si prega di leggere le nostre informazioni sulla privacy per ulteriori informazioni.